FOREVER LIVING BENESSERE SALUTE

Alergia

 

Per milioni di persone questo rumore, accompagnato da lacrimazione, prurito agli occhi e naso gocciolante e irritato, annuncia l’arrivo della primavera. La loro allergia di solito è causata dall’abbondanza di polline nell’aria. Il periodico BMJ (già British Medical Journal) calcola che nel mondo industrializzato 1 persona su 6 soffre di qualche forma di allergia stagionale provocata dal polline, detta anche febbre da fieno. Vista la quantità incredibile di polline che le piante liberano nell’aria, questa cifra non sorprende.

Secondo i calcoli degli scienziati, solo nella Svezia meridionale le foreste di abeti liberano ogni anno circa 75.000 tonnellate di polline. Una sola pianta di ambrosia, la piaga di molti allergici, può produrre un milione di granuli pollinici al giorno. Il polline di questa pianta, trasportato dal vento, è stato trovato a 3.000 metri di quota e fino a 600 chilometri al largo.

Ma perché in alcuni il polline scatena una reazione allergica?

Il ricercatore Karl J. Niklas ha condotto test approfonditi sulle eccezionali doti aerodinamiche dei coni. Nella rivista Scientific American ha scritto: “I nostri studi hanno rivelato che la forma particolare del cono prodotto da ciascuna specie di pianta induce modificazioni caratteristiche negli andamenti delle correnti d’aria . . . Analogamente, ogni tipo di polline ha dimensioni, forma e densità caratteristiche, e quindi interagisce in maniera specifica con la turbolenza dell’aria”. Quanto sono efficaci questi metodi? Niklas dice: “La maggior parte dei coni che abbiamo studiato filtrava il proprio polline dall’aria, ma non quello di altre specie”. — Tradotto in Le Scienze, settembre 1987, pp. 72, 74.

Naturalmente, e per fortuna di chi soffre d’allergia, non tutte le piante effettuano l’impollinazione sfruttando il vento. Molte piante si servono degli animali.

Perché si diventa allergici?

Perché alcuni sono allergici al polline? Quando minuscoli granuli pollinici si depositano nel naso, restano intrappolati in uno strato di appiccicoso muco. Da lì passano nella gola, dove vengono inghiottiti o espulsi con un colpo di tosse, di solito senza conseguenze negative. A volte, però, il polline provoca una reazione del sistema immunitario.

Il problema è legato alle proteine del polline. Per qualche ragione il sistema immunitario della persona allergica considera le proteine di certi pollini una minaccia. L’organismo risponde innescando una reazione a catena in virtù della quale i mastociti, che si trovano nei tessuti dell’organismo, secernono istamina in quantità eccessiva. L’istamina fa dilatare i vasi sanguigni e li rende più permeabili, in modo che lascino trapelare fluidi ricchi di cellule del sistema immunitario. In circostanze normali queste cellule si dirigono verso la sede di una ferita o di un’infezione, aiutando l’organismo a sbarazzarsi degli invasori nocivi.

Nel caso di chi è allergico, però, il polline fa scattare un falso allarme che si traduce in naso irritato e gocciolante, gonfiore e lacrimazione.

Alcuni ricercatori ritengono che la predisposizione alle allergie si erediti dai propri genitori, anche se tale predisposizione potrebbe non essere legata a un particolare allergene.

Un fattore sensibilizzante potrebbe essere anche l’inquinamento. “In Giappone è stato riscontrato un legame diretto fra la sensibilità al polline e la vicinanza a

zone con livelli elevati di particelle prodotte dai gas di scarico dei motori diesel”, ha detto BMJ. “Studi condotti su animali da laboratorio fanno pensare che queste particelle acuiscano la sensibilità allergica”.

Fortunatamente possiamo aiutare il nostro organismo aumentando le normali difese immunitarie attraverso le proprietà dell’Aloe vera gel.

E’ dimostrato che l’enorme miniera di vitamine, sali minerali, aminoacidi ed enzimi aiutano a rendere più forte le nostre naturali difese contro gli allergeni aiutando a eleminare naturalmente la tossicità di alcuni alimenti.

Aloe è ricca nel suo gel di polisaccaridi tra questi il più studiato è l’Acemannano, la cui principale azione è l’innalzamento di competenza del sistema immunitario che avviene mediante la stimolazione dei macrofagi a produrre l’interleuchina 1 che aumenta la risposta contro le infezioni, stimola la formazione di cellule natural-killer e la stimolazione sui linfociti di tipo T.

Si può scegliere fra il gusto naturale dell’Aloe Vera gel Art. 15 opppure quello al gusto di pesca perchè arricchito di succo e polpa di pesca ricco di vit. A che aiuta le naturali difese dell’organismo contro le infiammazioni alle mucose.

 

Strano a dirsi ma proprio il Bee Pollen aiuta in caso di allergie... leggete perchè:

Il polline è la polvere fecondatrice dei fiori. Le api lo estraggono e lo depositano nell’alveare per utilizzarlo come cibo. Senza il polline non esisterebbero le piante, gli alberi o i fiori…e persino noi ne abbiamo bisogno! Il nostro polline viene raccolto in contenitori di acciaio inossidabile brevettati. È completamente naturale, non contiene né conservanti né aromi o coloranti artificiali. Il polline d’api offre un’ampia gamma di nutrienti essenziali necessari per proteggere la propria salute, fra questi compaiono le vitamine del gruppo B e la vitamina C che, essendo idrosolubili, dovrebbero essere assunte con regolarità. Nel polline sono presenti le vitamine D, E, K e il betacarotene (la vitamina A). È una fonte ricchissima di minerali (fosforo e calcio nella quantità 1:1), di enzimi e coenzimi, di acidi grassi di origine vegetale e di carboidrati. Contiene anche proteine e 22 aminoacidi fra i quali quelli “essenziali” che il corpo non è in grado di produrre autonomamente. Il polline d’api contiene più nutrienti per caloria rispetto a qualsiasi altro integratore nutrizionale e per questo motivo non c’è da meravigliarsi se spesso è definito come uno degli alimenti più completi che esistano. Infatti, il corpo umano sarebbe in grado di sopravvivere nutrendosi di solo polline, con un adeguato apporto di acqua e fibre. I nutrienti contenuti nel polline d’api sono altamente digeribili e di facile assorbimento da parte dell’organismo. Molte persone ne traggono beneficio e anche gli atleti lo assumono per migliorare la resistenza, l’energia e per proteggere la propria salute.

Il polline dà anche altri benefici. Il ricco cocktail di nutrienti che contiene rappresenta un valido aiuto per contrastare gli effetti dannosi degli additivi e dei coloranti presenti nei cibi. È una ricca riserva naturale di zinco e vitamina B6, ciò che lo rende particolarmente efficace nella cura della depressione e della sindrome premestruale. È inoltre in grado di desensibilizzare il corpo e rappresenta quindi un ottimo integratore per combattere le allergie. Il polline blocca l’attività batterica e stimola l’eliminazione di scorie e tossine dall’organismo. Contiene anche lecitina, una sostanza presente in tutte le cellule che ha la capacità di favorire la digestione, la metabolizzazione dei grassi, di rafforzare il sistema immunitario e quello nervoso.

Nonostante gli effetti irritanti del polline, però, non si può fare a meno di restare profondamente colpiti dall’ingegnosità evidente sia nel modo in cui queste particelle di vita sono progettate che nel modo in cui vengono diffuse. Senza di esse, la terra sarebbe davvero una landa desolata. Per goderci la natura al meglio la natura preveniamo il problema delle alllergie e viviamo una vita più serena.

 
 
 

Contatti

Margareta Suciu

margaretas@colmarservice.it

Piove di Sacco (PD) IT

3735135689
ID.FLP 400000050305

Cerca nel sito

Storia del Massagio

06.05.2012 20:00

Jurnal Derry-Lifestyle

New exhibitors booked for ‘Health & Beauty Fair’ - Lifestyle - Derry Journal www.derryjournal.com New exhibitors booked for ‘Health & Beauty Fair’ The Derry Journal Health & Beauty Fair takes place next month at the Millennium Forum. Published on Tuesday 1 May...
01.04.2012 12:19

AVEDISCO Incaricati/Vantaggi

Vantaggi Le aziende associate Avedisco offrono numerose opportunità  di lavoro e occasioni di crescita professionale. Flessibilità e autorealizzazione sono i valori principali di questo sistema commerciale. La vendita diretta è consigliabile per quelle persone che desiderano migliorare...
01.04.2012 11:12

Avedisco

In Europa Nel 2010, l’Italia si colloca al secondo posto, dietro la Germania,  nella classifica di fatturato della vendita diretta nell’Unione Europea. Il fatturato complessivo in Europa è superiore ai 15 miliardi di euro (iva esclusa). Gli incaricati alle vendite sono più...
30.03.2012 18:36

AVVERTENZE

I prodotti presentati in questo blog non intendono curare o prevenire malattie, ma si propongono semplicemente di migliorare lo stato di benessere dell'organismo. In caso di malattia consultare il proprio medico curante.
13.02.2012 21:22

Cos'è la vendita diretta

La vendita diretta è una forma di vendita effettuata presso il domicilio dei consumatori. Le aziende Avedisco utilizzano due diversi metodi di organizzazione commerciale: one to one e party plan. Un sistema consolidato in tutto il mondo La vendita diretta è una realtà consolidata, rilevante e...
12.11.2011 10:41

Storia del Massaggio

Tra tutte le tecniche di cura, il massaggio, o più precisamente la massoterapia, cioè l’uso a scopo terapeutico del massaggio, è la più antica. Come agisce Le più antiche medicine del mondo, come per esempio la ayurvedica , hanno individuato sulla pelle i punti che...

© 2010 Tutti i diritti riservati a Benessere Salute

Crea un sito gratisWebnode